Sichiamapietro.net: lo scambio di quartiere

Ti serve un oggetto per una sola volta e non ti va di comprarlo? Chiedilo in prestito su www.sichiamapietro.net, il portale dello scambio che fa incontrare chi cerca un oggetto in prestito e chi vuole prestarlo al suo vicino di quartiere.

Ma come funziona? Semplice! Basta iscriversi al portale www.sichiamapietro.net, inserire i propri dati, il tipo di oggetto intendi prestare e una propria foto, quest’ultima proprio per favorire la conoscenza tra vicini di casa.
Unico vincolo: abitare nei quartieri della Maddalena, Lagaccio, Prè e Centro storico e inserire qualcosa in prestito, anche se si cerca, in modo da tutelare quella cultura dello scambio che è alla base dell’idea.
Una volta terminata la procedura, A.Ma penserà a verificare che i dati inseriti corrispondano effettivamente al nome indicato, così da garantire la bontà della rete delle persone coinvolte.

La Storia. Il progetto nasce nel 2013 da un’idea di Marco, un abitante della Maddalena e socio A.Ma, che ci racconta: “Mi trovavo a Londra quando mi sono imbattuto in un’idea davvero interessante, la StreetBank, che ho subito pensato di proporre all’Assemblea A.MA per il quartiere della Maddalena. La proposta è piaciuta così tanto che si è partiti subito con un gruppo di lavoro”.

Così, poco dopo, nascerà Madd@scambio, con l’obiettivo di favorire la cultura della reciprocità tra vicini di casa, a cui viene offerta l’occasione per conoscersi e fare amicizia.

Nel 2016, il progetto – nato prima per i soli abitanti della Maddalena – cambia nome e si allarga anche ai rioni di Lagaccio, Prè e della “rive gauche” del centro storico, proprio grazie alla collaborazione delle associazioni Casa Gavoglio, Martrioske e il CeSto. Alle tipologie di oggetti inseribili, viene inoltre aggiunta una nuova categoria, quella dei CD/DVD.

Oggi, SiChiamaPietro continua ad essere uno dei progetti di buone pratiche più interessanti su Genova, tanto da attrarre l’attenzione di emittenti e testate nazionali come Radio2 e LaRepubblica.

Vuoi aderire al progetto o semplicemente conoscerlo meglio? Visita subito il portale dedicato