Maddalibristi: resoconto dell’ultimo incontro

Si è mangiato e parlato di libri, ma anche di film, al nuovo incontro dei Maddalibristi che si è tenuto il 25 gennaio allo spazio Maddalena52. Cosa ne è venuto fuori? Lo leggiamo nel resoconto di Stefania Pilu.

“Resoconto (fumoso) della riunione dei Maddalibristi del 25 gennaio 2017.

Maddalibristi, luce della mia vita, fuoco dei miei emisferi cerebrali. Mio peccato, anima mia. Madda-li-bristi: la punta della lingua compie un percorso di tre passi scoordinati sul palato per battere, al terzo, contro la panissetta rimasta incastrata tra i denti. Madda. Li. Bristi.
Nabokov, batti cinque, yo!

Avrete capito, miei cari lettori, che anche stavolta si è magnato e, a latere, s’è parlato di libri e letture.
Focaccia (anche con le cipolle), polpettone, prosciutto e mortadella, taralli, panissa e castagnaccio: venghino, siori, venghino!

Prendendo a pretesto i regali del periodo natalizio, Giovanni di NarraZena ha tirato in ballo la doppia copia di “Trilogia della città di K.” ricevuta in dono: si è rilevato che il romanzo di Ágota Kristóf è particolarmente amato da molti Maddalibristi, ivi rappresentati da Valentina Kinoko Morelli (che, per l’occasione, ha condotto con sé Giacomo: ciaaaaoooo Giacomo, benvenuto. Tornerai? Sei rimasto scioccato?) e Marzia Giorgi. La sottoscritta ha deciso che, forse, è giunto il momento di leggerlo: e voialtri che ancora non l’avete fatto? Per i pigri, c’è anche il film del 2013 il Grande Quaderno (non sappiamo quanto riuscito).

Tra i graditi ritorni in quel del Maddalena 52, ci sono stati quelli di Orietta Zannini e di Marco da Apricale (nome degno di un pittore rinascimentale!), che, tra le letture natalizie assai gradite e particolari, annovera il romanzo “L’arte di collezionare mosche” di Fredrik Sjöberg (ed. Iperborea), che Claudia Ravaioli ci dice che sarà presto tra le nuove acquisizioni della biblioteca.
Colgo l’occasione per ricordare a tutti i frequentatori (del Madd@52 e di questa pagina) che Claudia attende i vostri suggerimenti per le nuove acquisizioni della Berio: desiderate trovare uno specifico libro in biblioteca? Fatevi avanti (prima, però, controllate che il volume da voi suggerito non sia già a catalogo. Clicca qui per il catalogo on line (per la consultazione, non occorre nessuna identificazione).

A proposito di segnalazioni, Giovanni ci ha parlato di una festa in maschera a tema proibizionismo + Cthulhu (che deliziosi abbinamenti!), prevista per il 19 febbraio, nei locali dove si svolgono le riunioni di NarraZena (per maggiori dettagli, consultate la pagina o il relativo Gruppo pubblico).

Quando, ormai, disperavamo di vederle, sono arrivate anche Thrix Macrinnalch (che si era addormentata sul divano) e Veronica Grace. Sapete che è stra-appassionata di Scozia? Ah, lo sapete…
A riprova del fatto che siamo capaci di parlare veramente “della qualunque”, siamo stati in grado di intavolare un discorso perfino su Civitavecchia. Premessa: ci stavamo impegolando sui maori, ma Thrix, che doveva uscire a fumare e non voleva perdere la presa sull’argomento, ci ha chiesto di parlare di altro. “E di cosa?”, domandarono in coro 7 vocine. “Ma che c*^+$%o ne so! Civitavecchia!”, rispose soavemente. Et voilà.

Sul finire della serata, si è aggiunta al gruppo Emanuela Ghiron e, di passaggio, ha fatto cucù anche Luca Curtaz, che ci ha detto che Alices Diner era a casa, al calduccio, con Ettore (2 mesi), lei a dormire e lui a leggere. O era il contrario?”

Stefania Pilu

Se anche tu ami chiacchierare di libri insieme ad una bella compagnia, scrivici o iscriviti alla nostra newsletter per rimanere aggiornato su tutti gli appuntamenti.